persone vicine

Agorafobia e crisi di coppia

Ansia e personalità dipendente

 

Una delle soluzioni adottate da chi soffre di attacchi di panico o agorafobia (con e senza attacchi) è quella di farsi accompagnare in luoghi temuti; nel caso delle coppie, il partner diventa spesso il principiale “accompagnatore”. La dipendenza affettiva è allora segnale di un disturbo fobico-ossessivo.

Il senso di sicurezza è pressoché immediato, e sebbene la persona non perda mai di vista il livello della propria ansia, il solo pensiero di avere qualcuno a fianco la fa sentire in grado di entrate in un luogo affollato o di allontanarsi da casa.

Immaginiamo ora cosa significhi tutto questo se portato avanti per anni.

 

Persona e cuore
Molte diagnosi di personalità dipendente nascondono dietro in realtà una problematica di tipo ansioso.

Cosa succede alla coppia in questi casi?

Caso 1

Se la persona che soffre del disturbo ansioso non risolve la sua problematica e se il partner accompagnatore è una persona con forte bisogno di controllo (finanche possessivo e molto geloso) , la coppia può durare anche una vita intera, dove però a vivere è in realtà solo uno dei due. L’ansioso si accontenta di sopravvivere.

Caso 2

Sempre nel caso di disturbo non risolto, può succedere che il partner, a lungo andare, si stanchi di questa situazione; inizia a non voler più aiutare o lo fa con continue lamentele e critiche. L’intesa della coppia entra in profonda crisi.

Caso 3

Se la persona fobica sblocca il suo problema, occorrerà poi ristabilire un nuovo equilibrio tra i due. Per questo motivo, al termine di un percorso per la risoluzione del panico o dell’agorafobia, può essere necessario qualche ulteriore incontro per imparare a vivere una nuova vita di coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiama ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: